COMMENTI SI COMMENTI NO



Per la seconda volta dall'inizio di bolognarugby.it sono costretto a interrompere il flusso di commenti in calce ad un articolo. In un campionato lungo una o due sconfitte ci stanno, a volte, dicono gli allenatori che la sanno lunga, una sonora sconfitta serve più di una brutta vittoria, fa riflettere i giocatori e aiuta a mettere a fuoco i problemi.
Allora facciamo finta di essere una squadra e, come fosse l'allenamento del martedì dopo una brutta partita, rimaniamo già cambiati negli spogliatoi per chiarirci le idee e cercare, tutti assieme, di superare le difficoltà.
Prima duna, come direbbe Quadrelli, questo sito senza commenti non ha senso di esistere. bolognarugby.it è uno strumento di partecipazione alla comunità rugbistica bolognese. I commenti rappresentano un momento di incontro, di scambio di idee e di emozioni, sono l'opportunità per ragionare in maniera collettiva su questo sport e sul suo sviluppo nella nostra città. Sono un modo per continuare a giocare a rugby o per giocare in altro modo. Infine, che diritto avrei io di pontificare su quello che altri fanno se non dessi la possibilità, sopratutto a quelli direttamente coinvolti, di contribuire, informare, controbattere, esprimere opinioni su quello che scrivo o su quello che succede dentro e attorno ai campi di gioco. Questa squadra gioca così, se non va bene cambiate squadra o allenatore.
Seconda duna, qui si gioca a rugby e non potrebbe essere altrimenti, valgono le regole e i valori che pretendiamo dai giocatori che entrano in campo, quindi rispetto per l'arbitro e per gli avversari, assunzione di responsabilità, onestà sostegno ..., chi non si adegua può stare fuori dal campo e se non viene agli allenamenti ci fa un piacere.
Terza duna, tutti possiamo sbagliare, compreso il sottoscritto ma tutti dobbiamo metterci nelle condizioni di voler migliorare con impegno e sacrificio, senso di autocritica e predisposizione all'ascolto degli altri.
Queste sono le regole, quindi da adesso in poi:
1) non si offende;
2) ci si firma, va bene anche uno pseudonimo, ma sopratutto quando si fa una critica o si fanno affermazioni dirette all'autore dell'articolo o di un commento o di una persona in carne e ossa, ci si fa riconoscere, ci si mette la faccia, ce ne si assume la responsabilità.
3) non si usa il nome o lo pseudonimo di un altro
4) va bene la polemica, lo sfottò, la presa in giro ma dentro i limiti della decenza intellettuale e del rispetto della dignità altrui.
Queste sono le regole di base per la convivenza e per giocare in questa squadra, chi non le rispetta è fuori, principalmente nel giudizio degli altri e poi nelle sanzioni che gli saranno corrisposte.

"Sono sicuro che se condividiamo questi principi, se ci alleniamo bene, se ci aiutiamo e ci sosteniamo, faremo un bel campionato e ci divertiremo,
Adesso chi vuol dire qualcosa lo dica altrimenti tutti in campo, oggi proviamo la difesa rovesciata e la rimessa dai 22."

Kevin - 05/12/2015
Eeee la Madonna! Come sei permaloso.
romano - 05/12/2015
Chi tace acconsente!
romeo - 05/12/2015
Ragazzi della Reno non vi avvilisce e svilisce partecipare ad un discussione da buco del culo del mondo. Voi siete altra cosa e siatene coscienti, appartenete ad una squadra che ho visto lottare per meritarsi il rispetto di cui gode, non sprecatelo. Dio solo sa quanto ho goduto per la vittoria nel derby, ma nella mia gioia è compresa l'indulgenza verso chi non sa perdere, per fortuna pochi tra gli amici del Bologna Rugby, ai quali porto il rispetto e l'amicizia che meritano. Con il solo rimpianto di non aver mai fatto nulla insieme per il bene del rugby nella città. Purtroppo i pochi, citati prima, hanno sempre prevalso ed ostacolato ogni progetto.
Giulietta - 05/12/2015
Ti amo 😍 Romeo
'O scugnizzo - 06/12/2015
m'arcopivatelli - 05/12/2015
Però la Corazzata Potemkin ci stava bene. ...fasista! Ecco!!
Ziot - 05/12/2015
Scusa ma se manchi tu, un altro cazzaro dove lo troviamo?
marco Koch - 05/12/2015
Dobbiamo arrivarci prima che lo faccia Savage!
jovanovic - 05/12/2015
Si ma, come ci arriviamo?
bald head - 05/12/2015
Ci pensiamo noi,anche se non siamo ancora pronti per il cazzaro!
riverrun - 05/12/2015
ottimo, perfetto, condivido. Bisogna sempre contare fino a 10 prima di parlare. Il problema è che qualcuno non sa nemmeno contare. Vero, "I " quattro " tifosi del 1928"?
ec - 05/12/2015
riverrun - 05/12/2015
Ec,certo che ricomincio! Avevi dubbi?? Ricordati,dobbiamo ancora trovare il cazzaro!
FACCAGARE - 07/12/2015
alberto natale - 08/12/2015
Secondo me devi rivedere il sistema commenti e introdurre un programmino robot che permetta l'iscrizione (anche con pseudonimo, ma con email di conferma) altrimenti chiunque può fingere di essere chi gli pare e scatenare flames a proprio piacimento. Per la cronaca: mi pare che la provocazione sia partita comunque da sponda rossoblu; poi si sa c'è chi trascende...
ec - 08/12/2015
FACCAGARE - 09/12/2015
info@faccagare.gr
oh così incominciamo a faccagare sul serio!