LA NOSTRA SQUADRA IN SERIE A

QUATTRO CHIACCHERE CON ILARIA FRIGERIO TEAM MANAGER DEL FELSINA, RUGBY A 15 FEMMINILE


Alle quattro di un pomeriggio d'agosto io e lei a parlare di rugby in mezzo al campo di allenamento nel Centro Sportivo del Pilastro.
Ilaria non ha mai giocato, io ho smesso da una ventina d'anni e le zanzare ci stanno mangiando. Ci rifugiamo all’ombra di un filare di pioppi e guardiamo da fuori questo splendido impianto.
I suoi occhi azzurri chiari fissano il campo principale ricoperto di un’erbetta verde pastello e mi piace pensare che stia immaginando i pali montati, le righe bianche tutte diritte senza quegli orribili cerchi e mezzelune, 14 bandierine gialle e quindici giocatrici che entrano in campo in fila indiana per l’esordio nella prima partita in casa.
E’ con l’orgoglio di chi ha giocato una partita dura e l’ha vinta che Ilaria parla di questo primo risultato: "il Felsina è una società che ha la squadra femminile come asse principale della sua attività sportiva, assegnataria di un’impianto di tutto rispetto, più di quaranta tesserate e un campionato di serie A da affrontare".
Complimenti ragazze, nessuno a Bologna ha fatto così tanto in così poco tempo.
L’avventura nel rugby a 15 è iniziata solo l’anno scorso unendo le squadre a 7 del Modena e del Cus Bologna. Con il nome di Fenici hanno presidiato il centro della classifica del loro girone nel campionato d’esordio in serie A e hanno vinto un test match contro le inglesi del London Welsh.
Il campionato di quest’anno le vede nel girone 2 a combattere contro l’Aquila, il Pesaro, le eterne rivali del Ferrara, le ragazze di Roma, Umbria e del Colorno. Le prime due passano agli incontri di semifinale.
Obiettivo? Ilaria non si nasconde: “il terzo posto è alla nostra portata, ma possiamo, vogliamo sperare in qualcosa di più”.
Le premesse ci sono, le giocatrici della passata stagione sono tutte confermate (a parte la Thompson che è tornata in Irlanda) in più arriva dal Livorno Caterina Barsotti, trequarti di ottimo livello e finalista di Coppa Italia; al confermatissimo coach Lorenzo Cirri si affianca Giorgio Barbolini come allenatore della mischia.
Ilaria dice che non ha mai giocato a rugby, ma non è vero, ha i capelli tirati all’indietro e raccolti in una coda stretta sulla nuca come le sue giocatrici quando scendono in campo, ha la sguardo altero come i piloni legati che aspettano il segnale dell’arbitro per entrare in mischia, Ilaria ha la mente lucida come i mediani che in un attimo devono decidere quale giocata fare e il piglio determinato dell’ala lanciata in meta.
Non è necessario saperci fare con quella palla matta per giocare in una squadra di rugby, penso che lo sappia anche lei, che lo abbia scoperto fotografando da professionista le partite dell’Overmach a Parma, lasciandosi travolgere dalla forza e dal modo con cui questo sport ti prende e ti accompagna nella vita.
Questa squadra, sono sicuro, ci darà soddisfazioni. Ci rivediamo il 13 ottobre alle 14,30 qui al campo del Pilastro.

ec


Le foto di questa pagina sono ovviamente di Ilaria Frigerio

Flanker 8 - 28/08/2013
Benvenute ragazze !!
voi siete la speranza di un rugby serio a Bologna !!
in bocca al lupo .......vi sosterremo