IL PIEVE ESPUGNA IL CAMPO DI BORGO


Riceviamo dal Pieve
Esaltante vittoria della compagine under 16 del Rugby Pieve 1971 che riesce ad imporsi sul campo dei fortissimi Leoni, giocando finalmente una grande partita, dopo le ultime uscite del 2014, di certo non molto esaltanti, contro Modena e Ferrara. Ad onor del vero che la squadra di Ramponi e Mandrioli fosse in ripresa lo si era giŕ notato nell’amichevole giocata domenica scorsa contro il Rugby Pesaro. La giornata č soleggiata e la temperatura gradevole. Le piogge dei giorni scorsi non ha compromesso il terreno che si presenta in discrete condizioni. Avvio come sempre veemente della squadra ospite che costringe i Lyons nella loro metŕ campo. Il gioco staziona soprattutto a centro campo ma, da una serie di percussioni scaturisce la prima meta dei pievesi che realizzano con il loro capitano Matteo Guidetti. La realizzazione tra i pali, ad opera del pilone Lorenzo Mulč non riesce; 5 a 0 per gli ospiti. Anche dopo la meta che sblocca il risultato la partita non sembra decollare con le difese che prevalgono sugli attacchi. Il Pieve decide allora di calciare tra i pali una punizione concessa dall’arbitro sulla linea dei 22 mt. La posizione č centrale ma la distanza č decisamente notevole. Il calcio di Mulč č potente e preciso e porta i pievesi sul risultato di 8 a 0. A questo punto č naturale attendersi la reazione dei Lyons che non si fa attendere. Dalle maglie della difesa pievese sguscia fuori uno degli atleti in maglia bianca che si invola sull’aut di destra e schiaccia l’ovale oltre la linea bianca. Anche il calcio tra i pali viene realizzato e le squadre vanno a riposo sul risultato di 8 a 7 per il Pieve. Il secondo tempo ricalca in sostanza quanto visto nel primo. Squadre che si affrontano soprattutto a centro campo con continui punti di incontro. Pochissime le aperture verso le ali. La seconda meta del Pieve nasce da una touch concessa all’altezza della linea dei 5 mt dei Leoni. Perfetto il lancio del tallonatore Luca Grillo e la presa del terza linea Gioele Mandrioli che innesca una maul spinta con forza dagli atleti del Pieve verso la linea di meta avversaria. Dal raggruppamento riesce a sganciarsi il flanker Paolo Pritoni che realizza. La posizione troppo defilata impedisce a Mulč di calciare l’ovale tra i pali ed il risultato si attesta sul 13 a 7 per gli ospiti. Ora sono i Lyons ha costringere il Pieve nella propria metŕ campo. La squadra di Ramponi e Mandrioli appare stanca ed incapace di riportare la palla nella metŕ campo avversaria. La pressione della squadra di casa porta alla realizzazione della loro seconda meta. Il calcio tra i pali non riesce ed il parziale č ora di 13 a 12. Il Pieve avverte che questo č il momento cruciale della partita e getta sul campo le ultime energie rintuzzando gli ultimi attacchi degli avversari e riportandosi a ridotto dell’area di meta avversaria. A tempo praticamente scaduto viene concesso una nuova punizione che Mulč realizza fissando il risultato finale sul 16 a 12. Partita gagliarda ed intensa quella giocata sul campo di Borgo Panigale da entrambe le compagini. Alla fine il pubblico, giunto numeroso anche da Pieve di Cento, non ha potuto fare a meno di applaudire questi ragazzi che sono usciti dal campo veramente stremati.