NIENTE DA FARE. LA RENO SCONFITTA DAL CESENA


Reno 12
Cesena 31

Pochi salami alla prossima partita nella tribuna della Reno, partita persa e poche mete contro il Cesena che ha battuto la Reno nettamente nel gioco e nel punteggio.
I ragazzi in gialloblu sono entrati in campo timidi e hanno da subito sofferto il gioco del Cesena, tanto che sembrava di essere andati invece che alla Barca all'ippodromo a vedere quelle corse dove ci sono certi cavalli che li fanno partire da più indietro, si chiama handycap, perchè troppo superiori agli altri concorrenti. Ci sono delle volte però che quei cavalli che si pensava fossero più forti in realtà, sia per la giornata storta sia perchè magari più forti lo erano solo sulla carta, non riescono a recuperare lo svantaggio e fanno tutti e due i giri annaspando dietro gli altri con una curva di svantaggio senza avere speranza di rimonta.
Così oggi non c'è stato verso, c'era un numero 8 nel Cesena che aspettava solo di ricevere la palla dalle ruck senza mai lasciarsi coinvolgere nel raggruppamento, oppure ripartiva dalla mischia ordinata, oppure si piazzava dietro i trequarti quando c'erano le touche, un n. 8 che era veramente difficile da fermare e la meta la faceva lui o la faceva fare ai suoi compagni. Era assatanato e per tutta la partita non si è riuscito a fermare o a isolare.
Anche il cambio di mediano di mischia a metà del secondo tempo, che altre volte era servito a ridare verve e gioco alla squadra questa volta non ha funzionato e il Cesena si è portato a casa la partita e il secondo posto in classifica.

Dal sito della Reno
La Reno Rugby U.18 incappa in una brutta e senza attenuanti sconfitta contro il Cesena Rugby.
L’inizio per i gialloblù è quantomeno imbarazzante; nel breve volgere di 5 minuti fra il 3’ e l’8’ i bianconeri cesenati segnano 2 mete senza che vi sia reazione da parte della Reno.
I segni vitali della Reno rimangono desolatamente piatti, con la squadra in completa balia degli avversari, fino al 20’, quando i gialloblù hanno un sussulto e in rapida successione varcano la linea di meta 2 volte sempre con il n° 8 Stanzani per un sorpasso che si rivelerà effimero.
Il fuoco di paglia infatti si esaurisce subito, e il pallino del gioco torna nelle mani degli avversari che effettuano il controsorpasso alla fine del 1° tempo con un’altra segnatura pesante.
Nel 2° tempo la Reno ha nella prima metà della frazione uno sterile predominio territoriale, che non frutta però alcun punto; poi nella seconda metà della frazione la Reno si dissolve letteralmente lasciando campo libero per le ultime 2 marcature degli ospiti che fissano il punteggio finale sul 12 a 31.
Un salutare bagno di umiltà per i ragazzi gialloblù, che hanno pagato carissimo i troppi errori di placcaggio contro avversari molto fisici e determinati, e i molti palloni persi banalmente per imperizia o poca precisione.
La Reno ora è attesa dal derby con il Pieve, che dovrà però affrontare con ben altra determinazione e grinta rispetto alla scialba prestazione di oggi.

fabrizio - 16/12/2013
La Reno ha avuto una bella reazione nel primo tempo, nel secondo non è riuscita a bissare la risposta. Comunque coplimenti alla compagine bolognese per il buonissimo campionato che sta conducendo. Complimenti maggiori al Cesena che ha mostrato al momento di avere una marcia in più.