I CINGHIALI VINCONO DI MISURA IL DERBY CON L'ORDABALORDA


Cinghiali del Setta 14
Ordabalorda 11

Nel campionato Uisp oltre a tecnica, motivazione e posizione per vincere una partita contano anche la quantità e l'età dei giocatori che scendono in campo. I Cinghiali erano in molti di più e mediamente più giovani e anche questo ha fatto la differenza. Se poi consideriamo che i giocatori del Setta si sono presentati alla Barca con un''eccellente difesa in grado di contrastare un attacco bolognese lento e prevedibile l'esito della partita sembrerebbe scontato.

Invece no, la vittoria dei Cinghiali è maturata con due mete trasformate mentre l'Ordabalorda ne ha segnata solo una ma con due piazzati a segno e tutta quella differenza nel risultato poi non si è proprio vista.
Alla fine della partita, come è tradizione alla Barca, i vincitori sono andati a salutare il pubblico in tribuna intonando un "bella ciao" che ognuno a voluto interpretare come ha voluto.

“Il primo derby ovale va ai Cinghiali del Setta Rugby ”
di Claudio Moscariello Bentivogli

Sul campo del centro sportivo della Barca, Sabato si è disputato la partita del campionato Rugby Union UISP valido per il girone Emilia-Romagna tra i Cinghiali del Setta e Reno rugby Orda Balorda. Match che, per ovvi motivi, valeva più di quattro punti in classifica. Infatti, in gioco c’era a quale squadra spettasse il merito di scrivere il proprio nome come prima vincitrice del “derby ovale”.
Partita che fin dai primi minuti si è dimostrata equilibrata, e segnata da entrambi le formazioni da un gioco per lo più guardingo, per il motivo di non scoprirsi troppo. Al 23, quando ancora il risultato era fermo, Gino Parigino dell’ Orda Balorda sblocca il tabellino con un calcio di punizione. Calcio che a questo punto, segna una sorta di spartiacque, dato che la partita inizia a diventare più dinamica, e le fasi di gioco più penetranti nei rispettivi ventidue metri per parte. Meta dei Cinghiali che non tarda ad arrivare. Al 29, Freccia consacra in meta una bella azione portata con velocità dai trequarti. Poco prima della fine del primo tempo, i due specialisti dei calci, ovvero Gino Parigino per l’Orda Balorda e Alcam poi per i Cinghiali, fissano su punizione il risultato sul 10 a 6 per i Cinghiali.
Il secondo tempo, invece vede l’ Orda Balorda più grintosa, alla ricerca di accorciare la differenza punti. I Cinghiali d’altro canto, rispondono colpo su colpo e lo dimostra le due mete annullate per palla sospesa e le oltre sette maul conquistate per turn over. Gli avanti bianco marroni, infatti, dopo l’ennesima maul formatasi a ridosso dei cinque metri, spingono Bistecca, la terza centro a segnare la meta e a portare il risultato per i Cinghiali sul 17 a 6. Match che man mano diventa più statico e più fisico nei punti d’incontro, e sicuramente, non solo per colpa della stanchezza per entrambi le formazioni. Al 50, Dopo una azione iniziata da un touch, l’Orda finalmente conquista la sua unica meta di Antonio Parigino. La partita si avvia verso la fine, è vede i Cinghiali sempre più sicuri di poter conquistare questo importante risultato, mentre al contrario l’ Orda Balorda sempre più remissiva nelle sue fasi di gioco e spesso confusa.

CLASSIFICA
Girone EMllIA·ROMAGNA

Cus Ferrara 21
Ordabalorda 11
Cinghiali del Setta 10*
Gorilla Rugby 3*
Carpi Rugby 1
Vald' Arda Hugby 1*

* -2 punti per mischia no contest

avantiopopolo - 16/12/2013
Anvedi, "CONSACRA IN META"... ah Clà, ma che tte sei maggnato?